Come scegliere il miglior integratore multivitaminico

Come scegliere il miglior integratore multivitaminico

Il fabbisogno individuale di vitamine e sali minerali non è uguale per tutti, quindi un multivitaminico non vale l’altro! Ma come fare a scegliere l’integratore giusto per le proprie necessità? In questo articolo ti aiutiamo a capirlo!

Lo scopo degli integratori

Per prima cosa vogliamo ricordarti che gli integratori vitaminici, così come ogni supplemento nutrizionale, non devono essere considerati come un sostituto di un’alimentazione sana ed equilibrata, ma hanno lo scopo di completare il rifornimento quotidiano di sostanze utili e talvolta indispensabili dell’organismo.

Uomini e donne hanno necessità diverse

Ormai è risaputo che uomini e donne hanno bisogni diversi. I nostri stili di vita e le nostre caratteristiche inoltre determinano diverse esigenze nel corso della vita. Quindi per capire quale integratore fa al caso nostro prima di tutto dobbiamo cercare di capire quali sono le nostre reali necessità.

I maschi al di sotto dei 50 anni in genere hanno bisogno di un dosaggio maggiore di quasi tutti i nutrienti rispetto alle donne, fatto salvo il ferro.

Dal canto loro le donne in età fertile necessitano di un supporto di ferro, acido folico vitamina D e calcio, in proporzioni diverse a seconda dell’età e della fase evolutiva. I medici sono concordi nell’affermare l’aumento delle esigenze nutrizionali legate al periodo di gravidanza ed allattamento, ma non si deve sottovalutare l’importanza di un corretto apporto di vitamine e minerali durante il periodo dello sviluppo.

Durante la fase di maturità che giunge poi all’età geriatrica alcuni nutrienti iniziano ad essere mal assorbiti (vedi le vitamine B6 e B12 e il calcio), e la richiesta di altri aumenta progressivamente, pertanto è importante integrarli per mantenere le buone funzionalità dell’organismo.

Ad ogni alimentazione il suo integratore

Una considerazione a parte deve essere fatta per chi segue regimi alimentari restrittivi. In quei casi si dovrà valutare la varietà degli alimenti concessi e il fabbisogno specifico. In modo particolare si sottolinea che regimi vegani e affini, eliminando ogni alimento di origine animale, se protratti per lungo termine possono facilmente dar vita a serie carenze nutrizionali. Per non incorrere in patologie e deficit nutrizionali si raccomanda l’assunzione di ferro, vitamine B12 e D.

E gli sportivi?

Gli sportivi sono poi un capitolo trasversale. L’attività fisica quanto più è intensa tanto più avrà bisogno di essere supportata con adeguati apporti di vitamine e sali minerali che contribuiscono all’efficienza energetica e metabolica e alla protezione dall’ossidazione.

I nostri consigli

Controllate sempre le tabelle nutrizionali ed assicuratevi dei dosaggi realmente contenuti, soprattutto in considerazione delle necessità che avete.

Infine una riflessione sul prezzo. Non è tutto. Diffidate di prodotti che si propongono a scaffale con prezzi incredibilmente più bassi rispetto agli altri, perché spesso la qualità di questi prodotti è scarsa.

Per un corretto principio precauzionale, è’ importante che consultiate il vostro medico per un parere, soprattutto se state assumendo farmaci o state seguendo terapie o cure specifiche, dal momento che gli integratori potrebbero interagire con esse